Dal 9 Gennaio al 13 Maggio 2015

Anche questa volta ho fatto passare troppo tempo fra due post di cronache, quindi mi toccherà andare per punti:

  • abbiamo comprato gli sci anche per me e Andrea; io sono andato a… “sciare” una volta, Andrea e Laura qualche volta di più;
  • siamo stati a Drammen e di nuovo alla fortezza di Oscarsborg a Drøbak;
  • sono stato al Configuration Management Camp a Gent, Belgio, dove ho presentato un seminario nella traccia CFEngine; ne sono tornato con un milione di idee su cose da fare e da imparare;
  • ho tenuto un seminario alla conferenza Software 2015 a Oslo;
  • ho fatto una seduta di allenamento di corsa con Ingrid Kristiansen come personal trainer e a casa sua;
  • ho seguito un corso di Norvegese di livello medio-alto alla Folkeuniversitet di Oslo;
  • Andrea ha compiuto 10 anni;
  • siamo stati in Sardegna una decina di giorni sotto Pasqua — siamo rientrati a Oslo il Sabato Santo, quindi non posso dire che siamo stati in Sardegna “per Pasqua” 🙂
  • durante la permanenza in Sardegna ho tenuto per il GULCh lo stesso seminario del Configuration Management Camp;
  • ho partecipato alla Sentrumsløpet, correndo 10km in poco meno di un’ora;
  • dopo alcuni scambi di email e telefonate, l’Alitalia ci ha accordato il rimborso in denaro per l’incidente occorso il 1.Gennaio; il rimborso è stato pagato;
  • a fronte di risultati positivi ma inferiori alle attese, Opera ha licenziato 70 persone di cui 30 solo a Oslo, e no: io non sono stato licenziato ma non mi ha fatto piacere lo stesso;
  • ho comprato una bicicletta, ora ne abbiamo una ciascuno;
  • Laura non sta più prendendo lezioni di Norvegese.

Continua a leggere

Sentrumsløpet, 25 Aprile 2015

Dopo alcuni tentativi andati a vuoto (il primo nel 2011, l’ultimo l’anno scorso) sono finalmente riuscito a correre la Sentrumsløpet, una gara di 10km il cui percorso si snoda nel centro di Oslo: partenza su Karl Johans gate di fronte al Palazzo Reale fino al Parco Vigeland e ritorno.

Il risultato è stato decisamente superiore alle attese: 59’27”, con una media di poco inferiore ai 6’/km. Considerando che nelle due corse fatte l’anno scorso a Settembre e Ottobre la media si aggirava intorno a 6’35″/km non è andata affatto male!!! Foto ne abbiamo fatto poche, ma da quelle poche si leggono chiaramente due cose: 1) c’era un mucchio di gente (più di 10000 partenti!) e 2) ero contento come una pulce 🙂

Risultato Sentrumsløpet 2015

Risultato Sentrumsløpet 2015

Continua a leggere

Gita a Drøbak, 6 Aprile 2015

Il giorno di Pasquetta l’azienda dei trasporti delle contee di Oslo e Akershus (la “Ruter”) ha organizzato la “crociera di Pasqua”. Niente a che vedere con viaggi organizzati di Costa Crociere o cose del genere, semplicemente ha attivato la linea di traghetti che da Oslo va a Drøbak, con una corsa di andata la mattina e una di ritorno il pomeriggio. L’eccezionalità sta nel fatto che Drøbak è una famosa località di villeggiatura estiva e questa linea viaggia normalmente solo d’estate.

Ci è sembrata una buona occasione per tornare alla fortezza di Oscarsborg e terminare la visita che avevamo interrotto a Febbraio 2014 a causa del brutto tempo. Buona visione!

Continua a leggere

Dal 7 Dicembre 2014 all’8 Gennaio 2015

Nuovo anno, nuova pagina di diario. E auguri a tutti.

Il periodo prima delle ferie

Il periodo dal 7 Dicembre fino al 19, data di inizio delle nostre vacanze di Natale, è stato particolarmente pesante per me, con tantissime cose da fare su tutti i fronti — lavorativo e “casalingo”. Le vacanze sono state una vera benedizione sia perché mi hanno consentito di tirare il fiato, sia perché mi hanno dato modo di riflettere su quello che ho fatto durante il 2014 e cosa invece volevo fare per migliorare la situazione durante il 2015.

Continua a leggere

Bus e trasporti pubblici a Oslo

Image from visitoslo.noSono stato studente pendolare, viaggiando da San Gavino a Cagliari ogni giorno per i primi anni dell’università, un po meno frequentemente verso la fine. Come tutti gli studenti pendolari ho dovuto prendere spesso e… uhm… volentieri i bus del CTM (prima ACT). Non so come sia la situazione adesso, ma al tempo i bus del CTM avevano una frequenza ma non un orario. Capiamoci: ufficialmente l’orario ce l’avevano, ma non lo rispettavano mai, e l’unica cosa su cui potevi fare un minimo di affidamento era la frequenza. Per esempio, se dovevi prendere un 5/12 fra Via Roma e la Stazione FS potevi stare sicuro che, in qualunque momento arrivassi, ne sarebbe passato uno in un tempo ragionevole. Ma se dovevi prendere un 8 e lo perdevi per un soffio sapevi bene che dovevi andare a piedi… o cambiare i piani.

Con questi trascorsi mi sono trovato a prendere i mezzi pubblici a Oslo. Li uso spesso, malgrado il costo un po elevato, perché funzionano abbastanza bene e risultano spesso più comodi della macchina a seconda della destinazione. Quando ho cominciato a usarli l’ho fatto allo stesso modo di come li usavo a Cagliari ed ho avuto subito la sensazione che qualcosa non andava. Poi ho capito: i bus di Oslo hanno un orario e lo seguono il più possibile.

Continua a leggere